Software per Raspberry e Arduino

Per poter lavorare con Raspberry o Arduino, è indispensabile utilizzare alcuni software. Non tutte queste applicazioni sono disponibili per tutti sistemi operativi (Windows, MacOs o Linux).

Vediamo i più diffusi.

Putty

É un emulatore di terminale Unix per ambiente Windows: in pratica ci permette di usare un pc collegato ad un Linux (e non solo) come se fosse un terminale.

Installazione

Non richiede un setup di installazione, quindi basterà lanciare direttamente l’eseguibile “putty.exe”.

Configurazione

A parte le molte opzioni disponibili (colori, font, ecc.), gli  unici parametri essenziali sono:

  • il nome dell’host o il suo indirizzo IP
  • userid
  • password

 

Download

Il sito di riferimento è www.putty.org.

CygWin

Questa applicazione simula un ambiente Unix all’interno di un pc Windows.

L’utilità di questo strumento dipende se siamo o meno abituati al “prompt”: infatti CygWin è “testuale” e non grafico.  Qualche esempio: a volte modificare dei file di testo è una operazione complicata o ripetitiva, mentre con gli adeguati strumenti Unix il tutto si risolve in un istante. (Guarda qui).

Download

L’applicazione può essere scaricata da

http://www.cygwin.org/

Configurazione

Cygwin non richiede particolari configurazioni se non quelle solite dell’ambiente shell-Unix: prompt, path, ecc.

 

Winscp

Questo è un software, gratuito, per trasferire file o directory da e verso un host Unix. È grafico ed intuitivo.

Configurazione

Viene richiesto il nome della macchina o l’indirizzo IP:

e ovviamente l’account.

Download

è scaricabile all’URL

https://winscp.net/eng/download.php

 

App Terminale

Se dobbiamo collegarci tramite Bluetooth, ad una scheda Arduino, ci servirà

un emulatore di terminale per lo smartphone. Uno che consiglio è BT Simple Terminal.

 

Download

In questo caso dalla Play-Store, basterà cercare “BT Simple teminal” e chiedere l’installazione.

Una volta installata la app, bisognerà attivare il Bluetooth ed eseguire il solito giro del pairing. Al termine vedremo sul telefono i messaggi provenienti da Arduino/Bluetooth e allo stesso modo ne potremo inviare degli altri.

 

Etcher

Questa utile applicazione serve per creare delle immagini di disco avviabili (vedi precedente articolo). In pratica useremo Etcher ogni qualvolta dobbiamo installare una immagine ISO su una SD-card. È per l’appunto il caso di Raspbian.

 

Creare SD per Raspberry

Per poter utilizzare la nostra scheda Raspberry abbiamo bisogno di installare un sistema operativo.

Normalmente la scelta ricade su Raspbian, ma esistono anche altre opzioni. In ogni modo si tratta di fork di linux (Debian).

 

SCARICARE IL SISTEMA OPERATIVO

Il nostro percorso inizia con il download del file che conterrà Raspbian. Al termine, come consuetudine, troveremo il nostro file nella cartella destinata ai “download”. Possiamo anche lasciarlo lì. Per scaricare Raspbian, clicca qui.

FORMATO IMMAGINE

No, non si tratta di immagini vere e proprie (png, gif, ecc.), ma di immagine di memoria di massa, o meglio di CD-ROM. Questo perchè inizialmente le installazioni software avvenivano (ora un po’ meno) tramite cd-rom. Quindi il file scaricato non è un file compresso che normalmente scompattiamo (winrar, zip, ecc.), ma simula il modo di archiviazione del CD-ROM (ISO9660): ecco perchè si chiama anche “immagine ISO“. In pratica passeremo questa immagine su una SD-CARD.

In programma semplice e funzionale è, ad esempio, Etcher, ma ne esistono molti altri.Chi volesse lo può scaricare dal repository software: clicca qui.

Vediamo ora i passi in generale:

SEQUENZE

  • scaricare immagine ISO
  • scaricare software per creare immagini ISO
  • scrivere SD-CARD
    • selezionare ISO
    • selezionare drive (SD-CARD)
    • copia!
    • sganciare SD-CARD (da sistema operativo)
  • inserire in Raspberry

 

 

AVVIO E PROVA

 

Inserire la SD-CARD a scheda spenta. e poi connettere la rete (RJ45) e alimentazione. I più tecnologicamente dotati potranno collegare lo schermo tramite la porta HDMI, nonchè tastiera e mouse. Per gli altri basterà una connessione con emulatore di terminale.

Se abbiamo fatto tutto giusto il nostro sistema partirà subito!