Come rendere “privato” un sito WordPress

A volte abbiamo la necessità di nascondere il proprio sito in WordPress.

APPARENTE INCONGRUENZA

Sebbene “andare in Internet” significhi rendere publico, può talvolta capitare di volerne limitare la visibilità, magari perchè lo stiamo ancora costruendo.

Quindi, piuttosto che dare un immagine incompleta è meglio “non esistere”.

TEMPO LIMITATO

L’inaccessibilità del sito dovrebbe valere solo per quelli nuovi: se il sito è già “lanciato” sarà bene ridurre al minimo (minuti) il tempo di offline.

In questo caso basterà ricordarsi la regoletta:

chi non ci trova ci dimentica!“.

TIPO DI SITO

L’invisibilità del sito dipende dal tipo di sito che stiamo utilizzando.

Cioè dipende se stiamo usando la piattaforma wordpress.com oppure un wordpress standard (con dashboard “wordpress.org”).

[foto wp.com ]

WORDPRESS.COM

Dalla dashboard selezionare impostazioni poi nella sezione Privacy,impostare “privato“. L’accesso al sito avverrà solo per gli utenti registrati.

Le altre voci della stessa scheda (Privacy) sono:

  • Pubblico
  • Nascosto

sono relative alla visibilità o meno ai motori di ricerca. In altre parole, chiunque conosca l’indirizzo del sito (URL) potrà navigarci.

WORDPRESS.ORG

è la classica interfaccia di amministrazione (dashboard) di WP.

In questo caso non possiamo nascondere globalmente il sito, ma possiamo farlo cambiando la prima pagina (index.php) della nostra istanza WordPress.

 

Per fare questo abbiamo due possibilità:

  • dashboard/aspetto/editor/index.php
  • da file-system

Prima di modificare il file index.php è importante farne una copia di backup salvandolo in un posto sicuro sul proprio pc. Per copiarne il contenuto basterà Notepad ed il classico copia&incolla.

Cosa inserire nel nuovo e temporaneo index.php?

INDEX.PHP

Questo che segue è un possibile testo da inserire nella pagina index.php per informare che il sito è intenzionalmente off-line:

Questo sito è in corso di manutenzione. sarà disponibile nuovamente il giorno <b>08.01.2018</b>