Una ricotta di LUCE!

La ricotta, sia essa vaccina e sia caprina, è un formaggio leggero, adatto a tutte le diete. Ma non solo…

IN NEGOZIO

Quando acquistiamo la ricotta fresca, al taglio, il commesso al banco prenderà la confezione di ricotta è ne taglierà quanto abbiamo richiesto.

 

LA RICOTTA è FINITA!

Quando il contenuto, la ricotta, termina rimane della plastica da eliminare. è sempre la solita storia.

E LUCE SIA…

Far diventare luminoso un vecchio contenitore: una nuova ed originale lampada a LED.

COMPONENTI

  • vaschetta, inclusa quella interna per drenaggio dell’acqua di governo
  • alimentatore o trasfomatore
  • guaine termorestingenti
  • piastra LED 30mm 2W 12V
  • supporto per piastra LED (GV0807) in HIPS

COME COSTRUIRLA

  1. forare il contenitore esterno, quanto basta per il passaggio del cavo di alimentazione

 

 

 

2. inserire il cavo con i terminali spellati

 

 

 

3. collegare il primario del trasformatore all’alimentazione (220V)

4. incollare il supporto per la piastra LED

5. collocare il trasformatore all’interno fissandolo con bulloni+dado. far passare i cavi vicino al piccolo cilindro di plastica. saldare i pin della piastra LED ai fili del secondario del trasformatore

 

 

 

 

6. chiudere col coperchio

 

7. illuminare!

 

 

Arduino – codice della lezione del 10.11.2016

Come promesso ecco due dei programmi che abbiamo visto nell’ultima lezione.

Il primo è stato modificato con la esplicitazione del blocco-codice (e non codice di blocco!), mentre il secondo riguarda l’uso del sensore PIR con allarme a tono variabile.

 

IL PRIMO

Come suggeritomi nell’ultima lezione, ho apportato una picocla modifica al programmino per il lampeggio dei LED.

Lo inserirò nel prossimo rilascio, e per il momento eccolo qui:

/*
  Moesa d'Ur SA
  
  engineering staff of M'AU
  
  project:    lab02_ard1
  file name:  som_lab01_00a.ino
  porpouse:   flashing led
 
who       when        what 
---------------------------------------------
mr       16.07.2016   creates 
mr            11.11.2016        code-block added


*/

// questo è un commento
// =====================================
// cambiare per nuova skeda...
int led = 13;         //  valore di uscita

int mctl = 11;
int wloop = 1;

void setup() {
    pinMode(led, OUTPUT);
     pinMode(mctl, INPUT);
 
}
 
// the loop routine runs over and over again forever:
void loop() {
  if (digitalRead(mctl)==HIGH ) {
//  11.11.2016 - mr - modificata per migliore lettura
//    if (wloop == 10)  wloop = 0;
        if (wloop == 10)  {
            wloop = 0;
        }
// fine modifica        
    wloop++;
    digitalWrite(led, HIGH); 
    delay(50*wloop);
    digitalWrite(led, LOW);
    delay(100*wloop);
    }
}

IL SECONDO

Questo secondo esempio è stato scritto “al volo” quindi è un po’ “grezzo”

/*
segnalatore presenza tramite PIR.
regole:
- emette un suono (porta 11) di frequenza proporzionale alla
persistenza del PIR.
MATERIALE:
- sensore PIR
- connettore minijack connesso alla porta 11

*/

int mpir =10;
int maudio = 11;
int mloop = 0;

void setup() {
  // put your setup code here, to run once:
pinMode(mpir, INPUT);
pinMode(maudio, OUTPUT);

}

void loop() {
int wpir=LOW;
wpir = digitalRead( mpir);
if ( wpir==HIGH) {
  mloop++;
  }
else {
  mloop = 0;
  
}

if (mloop > 0) {
  tone(maudio, mloop *10,100);
  delay(100);
  noTone(maudio);
}

}

 

 

 

 

 

 

Vecchia bobina per filamenti 3D e vecchio bidone per l’acqua

 

I distributori d’acqua di fonte si trovano oramai in tutti gli uffici e a smaltirli è una seccatura. Meno ingombranti, ma altrettanto spazzatura sono le bobine esauste per i filamenti delle stampanti 3D.

Che fare? A parte a smaltire correttamente, ecco una idea. Una lampada.

 

 

 

Il materiale necessario è:

  • bidone per l’acqua
  • bobina vuota
  • piastra led 12Vdc (reperibile qui)
  • 2mt di filo elettrico sottile
  • asta di alluminio diam. 8mm lunga 25cm
  • vecchio alimentatore con uscita 12Vac/dc

mentre per l’attrezzatura avremo bisogno:

  • saldatore a stagno
  • stampante 3D + filamento
  • seghetto per alluminio
  • colla per plastica o pistola a colla calda

Operazioni:

  • scaricare il file stl del raccordo mh00007000_fx
  • scaricare la “corolla” porta led mh00006900_fx
  • stampare in 3D (va bene anche il PLA) il raccordo
  • stampare in 3D (va bene anche il PLA) la “corolla”
  • tagliare col seghetto l’asta di alluminio
  • saldare alla piastra led i due fili di alimentazione
  • innestare l’asta nella corolla (ev. aggiungere colla)
  • inserire la piastra led nella corolla e far passare i fili all’interno dell’asta
  • dall’altro capo dell’asta innestare il terminale in plastica (raccordo)
  • innestare il terminale nel supporto
  • collegare i fili dei led all’alimentatore
  • …spegnere le altre luci

e per chi vuole c’è la variante con accensione tramite infrarosso oppure gioco di luce con Arduino, ma questo alla prossima volta!