Ecco la vera Industria-4.0

Il mondo è bello perchè è vario.

Da anni si parla di INDUSTRIA 4.0, tutti connessi, Machine2Machine (M2M per gli amici). Protocolli, larghezza di banda, fibra, poi…le chiacchere!

 

Il pannello elettronico è molto versatile, fornisce molte informazioni, questa volta però hanno sbagliato la query che alimenta il pannello:

Milano, passante

Bisogna pagare il biglietto prima di salire in vettura! Guai a chi non paga! Ovviamente è sempre colpa del viaggiatore, mai del software e di chi lo gestisce:

Milano, passante ferroviario, P.Vittoria

 

La pubblicità è l’anima del commercio, ma questa è un anima … dannata!

Ho lavorato al progetto Wanad: mai una cosa del genere: o sei “solid as rock” o lascia perdere!

Milano, passante ferroviario

 

Qui c’è meno elettronica, o come la chiamava Indro Montanelli “tecnologia cogliona”. Però il messaggio è tragicomico:

Baranzate di Bollate (MI)

 

Numeri e casualità. Lotteria del treno. Qui i ritardi sono frequenti, anzi totali. Questo pannello ha quasi fatto bingo!

Milano Bovisa

 

L’equilibrio è uno stato fondamentale della fisica. anche dei pannelli: qualche treno arriva in orario (forse…), altri in leggero ritardo, qualcuno in orribile ritardo e qualcun’altro …mai!

Milano, passante ferroviario, P.ta Garibaldi

 

Il consumo fa il guadagno. è meglio avere due orologi che uno solo, è chiaro!

Qui con due orologi abbiamo l’ora migliore del mondo:

Stazione di Saronno (VA)

 

Informare i viaggiatori è una forma di cortesia. Qui Trenord è meno cortese:

Trenord, pannello (Bombardier ?)

 

Se si esclude Mercedes, BMW e Audi, la perfezione non è umana. Non si può avere tutto…

Milano staz. Centrale

 

CONCLUSIONE

Lavorare solo per il massimo guadagno ed il massimo onore. Questo sembra essere la ragione di molti “top manager” italici. Il problema è che per fare queste buffonate sono pagati anche troppo. Come i nobili dell’ancien regime stanno nei loro uffici ignari del mondo e dei cittadini. Però pronti a reprimere qualsiasi dissenso o critica, come fosse reato di lesa maestà.

Leave a Reply