Cuffie stampate in 3D

Per avere le mani libere…

Per telefonare ed avere le mani libere esistono diverse soluzioni: dal kit viva-voce, all’auricolare Bluetooth e le cuffie.

CUFFIE P’EAR

è un originale progetto per cuffie, o meglio porta-auricolari, stampate in 3D.
In questo articolo vi propongo una versione, ma l’aspetto interessante è la possibilità di personalizzare le scritte ed ovviamente i colori.
Ovviamente bisognerà scegliere degli auricolari adatti, ma per fortuna in commercio vi è un’ampia scelta. L’importante che gli auricolari abbiano un codolo delle dimensioni adatte.

SCARICARE

Il progetto viene fornito in formato STL.  è scaricabile: clicca qui: pear_ch

Il progetto è pubblicato, e fruibile, secondo le Creative-Commons – attributi NC-BY-ND.

STAMPARE

Per la stampa non è richiesto un modello sofisticato, il filamento consigliato è il PLA, ma per chi vuole caratteristiche differenti va molto bene anche il PETG.
Il dZ consigliato è di 0.2mm, con infill minimo del 20%.
Per chi non possiede una stampante 3D è possibile rivolgersi ad uno stampatore della lista EST (cliccare qui).
Il tempo totale medio di stampa è di 2 ore. Il costo del filamento è indicativamente di 3CHF (considerando un filamento da 20-25CHF/Kg).

MODIFICARE

senza grosse difficoltà è possibile modificare le scritte dell’archetto, per
questo motivo infatti ho scritto una libreria apposita per i testi.

 

RIFINITURA

Le parti vanno incollate ed assemblate. usare colla specifica per plastica evitando di sporcare le parti esterne: ciò può causare lo scolorimento del polimero.
Sui pad degli auricolari va incollato, ed opportunamente forato, un quadrato di gomma spugnosa reperibile presso Coop+Edile (clicca qui ). Ricordarsi di praticare un foro al centro per poter far passare l’auricolare.

IN CASO DI PLA

Se utilizzerete il PLA, bisogne tener presente che d’estate, se lasciate P’EAR in auto, si potrà deformare a causa del basso softening point. Ne abbiamo parlato ai corsi, ma è bene tenerlo presente.

 

Leave a Reply