La STAMPA 3D di Lodrino

A Lodrino, a pochi km da Bellinzona è attivo da anni un negozio di aeromodellismo: “in volo“.

in_volologoinvolo

Lo gestisce un vero, e competente, appassionato del settore: il Sig. Roberto Marioni.

Roberto, per gli amici, è anche attento alle tecnologie, d’altronde il suo lavoro richiede continuo aggiornamento:

IMG_20160720_095000

si pensi ai droni che oggi sono in grado di filmare e mappare il territorio. Parlando di droni, si tratta di apparati (non chiamiamoli giocattoli!) complessi, tanto da rientrare a buon diritto nella categoria dei dispositivi professionali.

Insomma, Roberto non scherza!

 

A questo punto il mondo della stampa 3D non poteva passare inosservato: infatti stampa 3D e modellismo rappresentano un “naturale” connubbio.
Per questa ragione, Roberto si iscrive, questa primavera, al primo corso di stampa 3D organizzato dal Cantone Ticino (http://www4.ti.ch/decs/dfp/cpa/corsi-per-adulti/corsi/home/ ).

cpapage

 

 

 

 

 

Ma non finisce qui. La curiosità su questa tecnologia diventa sin da subito opportunità di lavoro:

  • produrre ricambi per modellismo
  • stampa di modelli architettonici (il classico “plastico”)
  • gadget

 

IMG_20160720_094917 1 IMG_20160720_094934 1

Quindi tramite l’iniziativa FAB-HOME (vedi qui) installa nel proprio negozio/laboratorio, una stampante Makerbot Replicator2,  una delle migliori del segmento desktop, e comincia a stampare in PLA, LEGNO, e Flex (NyloIMG_20160720_094912 1n).

Ultimo della serie di stampe de “In Volo” è un comodo supporto per telefono nei colori della bandiera francese.
Mi dice Roberto: “I tragici fatti recenti di Nizza mi hanno scosso ed ho voluto in questa maniera ricordare le tante vite inutilmente spezzate…“.
Questa è sensibilità, ed è segno che questa tecnologia (Stampa 3D) è anche arte. Cose d’uomo:

Considerate la vostra semenza:
fatti non foste a viver come bruti,
ma per seguir virtute e canoscenza (Dante, XXVI-Inferno)

La scelta di “In Volo”  è senza dubbio un successo: in prima battuta di Roberto Marioni e dei Corsi Per Adulti del Cantone.

Complimenti a tutti!

 

 

Openscad – piastra con maniglia

piastra_grip

 

Come richiestomi, ecco un esempio di disegno parametrico con Openscad per realizzare una piastra di un cassettino, dotata di maniglia. (catalogo FLOW3D: mh00010700 )

wfullx = 101;
wray = 15.5;
walto = 2;
wgripz = 12;
wgripx = 50;
wgripy = 2;
wjoin = 0.2;

union () {
translate ([wray,0,0]) cube ([wfullx-(2*wray),wray*2,walto]);
translate ([wray,wray,0]) cylinder (r=wray,h=walto);
translate ([wfullx-wray,wray,0]) cylinder (r=wray,h=walto);
translate ([
    (wfullx/2)-(wgripx/2),
    wray-(wgripy/2),
    walto-wjoin]) 
    cube ([wgripx,wgripy,wgripz]);
}

Per togliere la maniglia basta commentare con la doppia barra ( // ) l’ultimo comando translate (fino al “;”).

è un programmino semplice semplice che si commenta da solo, ma qualsiasi domanda è bene accolta.

Buon disegno e stampa!

 

 

PLAN3D

Questa volta scrivo di un mio nuovo progetto.

Si tratta di un software, nuovo nel suo genere, per gestire il workflow 3D. Il problema del workflow e della documentazione è un ambito già noto e nel quale operano già diversi operatori.

L’ESIGENZA

Il problema è cominciato quando il numero dei disegni ha cominciato a crescere. Dapprima, come è “naturale” ho creato delle sottocartelle all’interno delle quali salvavo i file del progetto. Poi, col tempo le stampanti sono aumentate, sia per numero e sia per modello. Nel contempo i programmi per il CAM aumentavano. E aumentavano anche i profili di stampa, e quando salvavo il nome del GCode era impossibile sapere come era stato generato e per quale stampante.

LA SOLUZIONE

Avere una lista, tipo foglio elettronico era un primo passo, ma rimaneva sempre la questione delle sottocartelle: era facile salvare un file nella directory sbagliata.

La soluzione stava nel gestire il flusso dei documenti (disegno, stl, GCode,…) attraverso un gestore di workflow.

Qualche altra informazione sul workflow mgmt è all’URL https://en.wikipedia.org/wiki/Workflow_management_system .

In questo caso, il progetto si chiama PLAN3D e permette di inserire e gestire i disegni sino alla loro stampa, passando per le proprie stampanti e profili.

L’ho realizzato su database Oracle 12c insieme ad APEX (sempre di Oracle). Tutti i documenti sono memorizzati su campi LOB (Large OBject) e vengono nominati automaticamente, quindi niente piu’ “Salva con nome…”.

In questa maniera è possibile ricercare un documento in maniera molto precisa e veloce, invece di scartabellare le directory. Inoltre, essendo web-based su dominio pubblico, è possibile caricare e scaricare i file da qualsiasi punto del globo. Altra possibilità, al momento non implementata, è la gestione collaborativa dei progetti.

Per chi fosse interessato a provare questa applicazione è pregato di inviarmi una email.

flow3drep

 

L’applicazione è raggiungibile  http://ihavetosay.net:8080/apex/f?p=112

Ringrazio sin d’ora i futuri pioneri!

MR